Portfolio
Pineta
 
Pineta
The sound of holidays
L’udito è il più bistrattato dei sensi, anche in vacanza. Oltre al classico sightseeing, c’è la vacanza gastronomica alla MasterChef, quella tattile del wellness e perfino quella olfattiva la cui destinazione si sceglie letteralmente con il naso, ma all’appello dei cinque sensi mancava ancora una vacanza per l’udito. Alcuni suoni in particolare toccano tasti profondi del nostro essere: il suono dell’acqua di un torrente, il soffio del vento tra i rami, il crepitare del fuoco. L’idea che abbiamo pensato per Pineta Sound è quella di chiudere gli occhi e ripartire da questi suoni ancestrali, per acquistare una nuova consapevolezza, recuperare una sensibilità perduta, imparare di nuovo a sentire, i suoni come le emozioni. I ricercatori lo chiamano “Effetto Ray Charles”, dal nome del celebre pianista cieco: essere privati anche solo momentaneamente degli stimoli visivi acuisce gli altri sensi, stimola nuove connessioni neuronali e produce una vera e propria rigenerazione sensoriale.
Pineta Pineta
Naturalmente online
Il sito del Pineta era all’avanguardia, ai suoi tempi. L’avevamo creato nel lontano 2010 per essere integrato con il feed dei canali social dell’albergo, ma dopo quasi 9 anni di onorato servizio, era ora che il vecchio sito andasse in pensione, per cedere il posto a qualcosa di più sofisticato. Il problema era: come continuare a comunicare il tono familiare del Pineta, la sua ambientazione naturale, e insieme i suoi servizi sempre di più alto profilo? Semplice: con un visual che ambientasse i servizi di qualità in un contesto totalmente naturale: una pineta. Il nuovo sito avrebbe mostrato il personale del Pineta mentre si accinge a fare un massaggio, servire a tavola, rifare la stanza… in mezzo al bosco.
Pineta Pineta Pineta
C’è vita anche offline
Brochure, volantini, striscioni, packaging, calendari, libretti, ma soprattutto un prestigioso catalogo. Per il Pineta abbiamo stampato di tutto, perché alla fine, della buona vecchia carta abbiamo ancora bisogno.
Pineta Pineta
Al mio segnale, scatenate Google Ads
Il Pineta non ha mai avuto problemi di fidelizzazione. I clienti si innamorano e spesso tornano due, tre, addirittura quattro volte. Qualcuno ci torna da una vita. Il problema è raggiungere nuovi clienti, perché la Val di Non, per quanto meravigliosa, non è una località turistica nota come il Garda d’estate o la Val Gardena d’inverno. Con questo scopo, nel corso degli anni abbiamo curato campagne sponsorizzate su Google, raggiungendo risultati eccellenti. Nell’ultimo anno, ad esempio, a fronte di un investimento complessivo di circa 20.000 euro (tra sponsorizzazioni e consulenza), il Pineta ha raccolto direttamente oltre 80.000 euro di conversioni, con un ROAS (Return on Advertising Spend) del 400%.
Pineta